Piercing orecchio

Piercing orecchio

12/10/2019 0 Di Redazione Mondo Mamma

Piercing orecchio: quello che un genitore dovrebbe sapere

Quando i figli crescono la vita per i genitori diventa più difficile. Tra pene d’amore e capricci e adolescenziali, in questa fase bisogna anche far fronte al piercing all’orecchio.

Quando un adolescente comunica alla mamma e al papà di voler fare un piercing la reazione non sempre è favorevole alla cosa. Mostrarsi comprensivi in questa situazione è piuttosto difficile: è infatti complesso capire il bisogno di sottoporsi ad un dolore così violento solo per graffiare la propria immagine allo specchio. Perché quindi così tanti teenager sono attratti dal piercing? E quali sono i rischi di questa pratica?

Piercing all’orecchio: una moda che non si arresta

La moda del piercing all’orecchio esplose negli anni 90. Se molte delle tendenze partorite da quel particolare decennio sono oggi morte e sepolte, quella del piercing sembra invece non voler tramontare affatto. Sono tantissimi i ragazzi che oggi sfoggiano l’orecchino al naso o alla lingua, con buona pace dei genitori. L’esigenza di farsi un piercing viene attribuita al bisogno, tutto adolescenziale, di corrispondere al cliché del ragazzo cattivo o della ragazza ribelle.  Come ben sappiamo, l’adolescenza è un periodo in cui si è particolarmente vulnerabili e il modo migliore che i ragazzi hanno di fronteggiare questa vulnerabilità è quella di mostrarsi forti a tutti i costi. Un genitore dovrebbe per questo trattare la cosa per quel che è: il capriccio di un teenager che gioca a fare il grande. In questi casi può essere utile sdrammatizzare, non far gravare mai il nostro giudizio più del dovuto ma semplicemente sorridere di un’età fanciullesca e ingenua.

Piercing all’orecchio: quali sono i rischi?

Se non viene utilizzato un ago monouso e se tutti gli altri strumenti non vengono sterilizzati al meglio, si rischiano delle infezioni molto serie e qualche volte anche il contagio di malattie. Anche per questo è importante che il genitore si mostri comprensivo, così da poter guidare il ragazzo nell’operazione e assicurarsi che tutto venga eseguito in sicurezza.

Difatti, se eseguito in un ambiente perfettamente sterilizzato, con un ago monouso e con i guanti, il piercing reca forse meno danno di una pinzetta per sopracciglia.

Leggi anche:

  1. Piercing
  2. Piercing lingua
  3. Microdermal