Lavorare da casa

Lavorare da casa

20/02/2020 0 Di Redazione Mondo Mamma

Come lavorare da casa: tante opportunità per le neo-mamme

Gestire lavoro e maternità, soprattutto nei primi mesi di nascita del bambino, può essere piuttosto difficile. La possibilità di lavorare da casa si presenta dunque particolarmente utile per le neo-mamme.

 

Facciamo un po’ di chiarezza sul tema.

 

Quante volte avete sognato di gestire comodamente da casa il vostro personalissimo business? Al giorno, d’oggi, con le tante opportunità fornite dalla rete, tirare fuori dal cassetto questo desiderio non è più un’utopia.

Scopriamolo insieme.

Lavorare da casa: le possibilità fornite dal web

Sono tanti i genitori che, con l’arrivo del primo figlio, scelgono di ridurre le ore di lavoro o di intraprendere un’attività da remoto. Sebbene il periodo di maternità sia un provvedimento prezioso per le donne, del resto, esso non è ancora riconosciuto per le lavoratrici non dipendenti.

Per fortuna, al giorno d’oggi ci sono tantissime professioni che consentono alle donne di lavorare da remoto e tante altre piccole fonti di guadagno per chi intende prendersi un periodo di pausa per rimettere in ordine le idee e pensare alla prossima mossa. Scopriamo quali.

Tester di prodotti

Avete mai pensato di diventare tester di prodotti? Come ci suggerisce anche il sito https://sondaggiamo.com/campioni-omaggio-gratuiti-migliori-siti , tantissimi sono i siti che permettono agli utenti di provare e recensire i prodotti di brand e aziende.

Quest’attività, da poter gestire comodamente dallo schermo di un computer, quasi mai costituisce un vero e proprio lavoro ma va considerata come una fonte di guadagno indiretto: chi recensisce può accedere ad una serie di prodotti utilizzabili nel quotidiano, da poter depennare quindi dalla lista delle spesa domestica.

I sondaggi

Anche i sondaggi retribuiti possono essere un modo per arrotondare i guadagni in casa. In questo caso vi basterà ricercare e registrarvi a siti web specifici. Il ruolo vostro compito, in questo caso, sarà quello di rispondere a qualche intervista veloce via mail. La retribuzione può avvenire in soldi o in buoni sconto.

Blogger

Tra le opzioni migliori per chi sogna di lavorare da casa vi è sicuramente quella di aprire un blog. Attenzione, però, perché nonostante quel che si crede, quello del blogger è un lavoro a tutti gli effetti, che richiede impegno, studio e competenze specifiche. Tra queste ultime troviamo, ad esempio, una buona capacità di scrittura e la conoscenza delle tecniche SEO.

I guadagni in questo caso non sono immediati. Curando con estrema lungimiranza il progetto, tuttavia, i risultati arriveranno sicuramente.

Social Media Manager

Se avete deciso di lanciarvi in una nuova occupazione allora vi consigliamo di prendere in considerazione l’idea di studiare tutto quel che serve circa il Social Media Marketing.

Imparato quel che serve a intraprendere questo percorso potrete infatti lavorare comodamente da casa e gestire profili social per aziende e privati.

Il Social Media Manager è attualmente una figura professionale richiestissima e anche ben retribuita.

Consulente

Se avete delle competenze maturate in un determinato settore potete metterle al servizio degli altri avviando un’attività di consulenza. Che voi siate esperti di marketing o di cucina, ogni conoscenza può essere scambiata e “venduta” in cambio di guadagno.

Potete ad esempio vendere dei corsi di formazione online o farvi pagare per la consulenza. A tal proposito vi consigliamo di consultare il commercialista e di aprire una partiva Iva.

Venditrice di prodotti

La vendita di prodotti è oggi un’attività molto diffusa sui Social Media, che fanno da canale per la sponsorizzazione. Per vendere i vostri articoli vi servirà aprire un sito e-commerce, ossia uno shop online da presentare alla vostra cerchia di utenti.

Insegnante di doposcuola

Lavorare da casa resta una possibilità aperta anche per chi non sa bene come utilizzare Internet. Chiunque abbia delle competenze nel campo scolastico può ad esempio organizzare un corso di doposcuola e dare ripetizioni agli studenti in difficoltà.

Il corso non deve per forza offrire un supporto da applicare nello studio delle materie scolastiche.

Chi sa suonare un particolare strumento può, ad esempio, dare lezioni di musica o, se lo desidera, di ballo.

In questo caso vi sarà utile rispolverare qualche vecchio talento.

Altre professioni

Altre professioni da poter considerare – per chi non ha dimestichezza con le tecnologie – possono essere quelle della sarta o della cuoca.