Come preparare l’omogenizzato

Come preparare l’omogenizzato

08/09/2018 0 Di Redazione Mondo Mamma

L’omogenizzato è senza dubbio uno dei protagonisti dello svezzamento.

Di seguito vi spiegheremo come preparare le diverse tipologie di omogenizzati con ingredienti freschi e genuini direttamente a casa vostra.

  1. OMOGENIZZATI DI CARNE: per realizzarli vi servirà il brodo vegetale e la carne. E’ preferibile orientarsi su tipi di carne magra e molto digeribili come il pollo, il tacchino e il manzo. La prima cosa da fare è preparare il brodo vegetale (senza utilizzare il dado vegetale e preferibilmente con verdure biologiche): mettete in una pentola sedano, cipolla, carote, patate e zucchine con dell’acqua fredda e fate cuocere per 30/40 minuti a fuoco medio. La carne potete cuocerla al vapore, in padella, al forno oppure bollita, tagliandola a cubetti molto piccoli senza aggiunta di sale. A questo punto vi basterà inserire la carne cotta nel frullatore con un filo d’olio extravergine: man mano che è in funzione potete aggiungere il brodo vegetale a filo in modo da ottenere la consistenza da voi desiderata (se preferite potete aggiungere anche qualche verdura cotta).
  2. OMOGENIZZATI DI PESCE: il procedimento è identico a quello degli omogenizzati di carne. Le tipologie di pesce più indicate sono: naselli, sogliole e merluzzi. Essi vanno rigorosamente puliti e cotti al vapore e poi passati nel frullatore con l’aggiunta del brodo vegetale.
  3. OMOGENIZZATI DI FRUTTA: all’inizio dello svezzamento i due frutti da prendere in considerazione sono pera e mela. In questo caso bisogna prendere la frutta, lavarla, sbucciarla e tagliarla a pezzi molto piccoli da cuocere al vapore per circa 10/15 minuti per ammorbidirla. Al termine della cottura inserite tutto in un mixer aggiungendo un po’ di acqua o di latte. Fino ad ottenere una purea dalla consistenza ottimale.