Bonus bici

Bonus bici

22/05/2020 Off Di Redazione Mondo Mamma

Bonus bici : cos’è, come funziona e chi può richiederlo

Il decreto Rilancio ha introdotto un bonus dell’importo massimo di €500 che permette di acquistare bici elettriche ma anche monopattini, hoverboard, segway, monowheel e servizi condivisi per incentivare alla mobilità sostenibile. Ma la domanda che in tanti si stanno ponendo è come si può richiedere il bonus bici? Approfondiamo l’argomento.

Cos’è il bonus bici ?

Il bonus per bici e il bonus monopattini, è stato introdotto con il decreto n 34/2020 (chiamato anche decreto Rilancio e pubblicato il giorno 19 Maggio in Gazzetta Ufficiale ), è una misura retroattiva che ha l’obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile ad fine di evitare il sovraffollamento del trasporto pubblico nella fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

Si può usufruire di questo bonus che consiste in un rimborso (oppure un buono spesa) sull’acquisto di biciclette elettriche e non solo. E’ possibile scegliere anche monopattini, hoverboard e segway. E’  valido anche per servizi di mobilità condivisa con mezzi diversi dall’auto.

Chi può richiedere il bonus ?

Il bonus può essere richiesto da tutti i maggiorenni che vivono in Comuni di oltre 50mila abitanti (o Comuni capoluogo di Regione o di provincia). Il bonus consiste nella restituzione del 60% dell’importo speso, fino a un massimo di 500 euro. Per questa misura il Governo ha stanziato ulteriori 50 milioni nel 2020, per un totale di 120 milioni.

Come funziona il bonus bici

Il bonus per l’acquisto di biciclette sia nuove che usate,  di bici con pedalata assistita, di monopattini, di hoverboard, di monowheel e di segway consiste in uno sconto fino al 60% sul totale della spesa effettuata, sotto forma di rimborso o di buono spesa digitale. E’ bene sapere che il buono non può essere superiore a 500 euro. È possibile richiedere l’agevolazione una sola volta e per un solo acquisto.

Bonus bici e monopattini fino a 500 euro: chi può ottenerlo

Non tutti i cittadini possono richiedere questo bonus. E’  riservato ai soli maggiorenni che sono residenti in città che almeno 50.000 abitanti. In sostanza vale solo per le città più grandi, dove si presenta il problema del traffico. Nel decreto si prevede anche che imprese e pubbliche amministrazioni debbano nominare un mobility manager, dovendo anche predisorre un piano per gli spostamenti entro il 31 dicembreo nel caso in cui abbiano più di 100 dipendenti nella stessa città.

Come richiedere il bonus mobilità

Il bonus deve essere richiesto sottoforma di buono spesa digitale. La domanda deve essere fatta sul sito del Ministero dell’Ambiente.

Chi intende già acquistare la bici può acquistarla e conservare la fattura. Per richiedere il bonus si dovrà accedere con le credenziali Spid ed inserire i dati della fattura.

Bisogna inserire sul’applicazione la tipologia di mezzo di trasporto che si intende acquistare. Tale bonus viene consegnati ai rivenditori che sono autorizzati per acquistare questi mezzi di trasporti (e quindi bici, monopattini, segway, hoverboard o monowheel).