Benefici del caffè: 10 motivi per berlo

Benefici del caffè: 10 motivi per berlo

11/04/2019 0 Di Redazione Mondo Mamma

Sul caffè, tutt’oggi, si disquisiscono diversi dibattiti tra chi ne elenca i pro e chi i contro. I benefici del caffè, spesso erroneamente etichettato come nemico del benessere fisico della persona, sono però innumerevoli e secondi alcuni recenti studi in costante scoperta. La caffeina è entrata ormai a passo svelto e determinato nelle abitudini degli occidentali e, in particolare, nell’alimentazione di noi italiani. In un periodo come questo, dove si presta maggiore attenzione allo stato fisico e trovano grande consenso diete vegane, crudiste o più healty è lecito chiedersi: dovremmo forse anche preoccuparsi del consumo che facciamo del caffè?

Se è vero che una dose massiccia di caffeina non fa bene alla salute, al contrario, una dose giornaliera controllata reca al nostro organismo dei benefici che non possiamo assolutamente ignorare.

Con l’aiuto di Caffè Barbera, brand che opera nel settore da oltre un secolo, siamo riusciti ad inquadrarne un bel po’. Nell’elenco che segue, tutti gli effetti positivi che possiamo riscontrare dopo aver consumato la nostra piccola tazza di espresso cocente.

Benefici

1. L’effetto antiossidante

Tra le proprietà più rinomate del caffè troviamo quella antiossidante, attribuito ai polifenoli e alla presenza di acidi clorogenici. Questa bevanda ha infatti la capacità di rigenerare le nostre cellule e, al contrario di quello che molti credono, di apportare grande benessere in chi ne fa un uso costante ma moderato.

Nonostante i pareri sulla caffeina siano spesso contrastanti molti sono i medici e gli studiosi che consigliano il caffè, specie a chi è affatto da patologie neurologiche. Possiamo dunque affermare che, nella cura di sé, questo possa essere visto come alleato.

2. L’effetto anoressizzante

Ebbene sì, non è una leggenda metropolitana: il caffè riesca a sopperire il senso di fame, arrivando a diminuire addirittura l’appetito. Non è un caso se molti nutrizionisti suggeriscono una tazzina di caffè a fine pasto o nel tardo pomeriggio ad anticipare la cena: secondo alcune fonti, il caffè riesce non solo a mettere a tacere i brontolii dello stomaco ma anche a favorire la digestione, accelerando il metabolismo.

3. Contro il diabete

Incredibile ma vero, il caffè riesce a trovare la sua particolare funzione anche come alleato contro il diabete di tipo 2. Secondo un recente studio pubblicato sul Journal of Natural Products, le proprietà del caffè riuscirebbero senza ombra di dubbio ad abbassare la glicemia e addirittura a prevenire questa patologia. È chiaro che nel primo caso, lo zucchero va categoricamente evitato.

4. Contro il Parkinson

Della proprietà antiossidante abbiamo appena parlato: ma quanti di voi sapevano che addirittura viene utilizzato per far fronte ad alcuni sintomi delle malattie neuro generative?    Secondo uno studio condotto dall’Università di Boston su un campione di 300.000 soggetti, la caffeina riesce infatti ad intervenire sulla tossicità dopaminergica, responsabile dei danni subiti dai neuroni che pilotano gli impulsi all’attività motoria. Sia ben chiaro: il caffè non è un farmaco, né una cura ma grazie ad alcune sue proprietà riuscirebbe ad aiutare chi è affetto dal morbo di Parkinson nel controllo dei propri movimenti.

5. Effetti cardiovascolari

Fu addirittura la fondazione Veronesi a pubblicare uno studio coreano secondo cui un consumo moderato di caffè potrebbe prevenire o allontanare il rischio di malattie cardiovascolari come l’infarto o l’ictus cerebrale. Tre tazzine al giorno, la dose indicata per tutelare le arterie dalle occlusioni.

6. Energizzante

La proprietà più conosciuta e riconosciuta del caffè è quella energizzante. Chi non ne fa uso nel quotidiano per liberarsi di quel fastidioso stordimento che caratterizza le prime ore del mattino? Anche sul sistema nervoso, la caffeina fa il suo dovere aumentando la concentrazione e riportandoci in uno stato di produttività.

7. Per lo sport

Se il caffè è utile a rinvigorirci quando ci sentiamo fiacchi, allora troverà la sua particolare funzione anche nella vita degli amanti dello sport. Le prestazioni sportive sono infatti assai favorite da questa bevande e i personal  trainer ne consigliano sempre una dose senza zucchero prima di iniziare l’allenamento quotidiano o la corsa mattutina.

8. Come motore della vita sociale

Il caffè, specie in Italia, è un po’ visto come un pretesto per vedersi, raggiungere il centro, abbandonarsi a confidenze o, come recita un antico detto, “dire a un amico che gli vuoi bene”. Possiamo dunque dire che un buon espresso favorisce la convivialità e la coesione sociale?

9. Sul buon umore

La caffeina agisce, come il cioccolato, anche sul buon umore tanto da essere considerato un antidepressivo naturale. Questa, andando ad agire sul sistema nervoso centrale, stimola importanti neurotrasmettitori come la serotonina e la dopamina. Difficile non concedersi un sorriso davanti ad una “tazzulella di caffè”!

10. Per favorire l’idratazione

Il caffè, infine, favorirebbe anche l’idratazione che, come ben sappiamo, è molto importante per il benessere fisico di ogni individuo. Non molto tempo si diffuse il falso mito che vedeva il caffè come nemico dell’idratazione, ma questo fu sfatato dalla Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione.