Allattamento bambini: il latte artificiale

Allattamento bambini: il latte artificiale

04/09/2018 0 Di Redazione Mondo Mamma

Per l’alimentazione dei neonati si sa che il latte materno, naturale e ricco di nutrienti, è senza dubbio la scelta ideale: purtroppo in alcuni casi allattare il piccolo al seno non è possibile e bisogna ricorrere al latte artificiale.

In questo articolo vi daremo alcuni consigli per scegliere il latte artificiale ideale per la crescita e lo sviluppo psicofisico del vostro bebè, sebbene come sempre, vi raccomandiamo di rivolgervi al vostro pediatra per essere certi di fare la scelta giusta.

Quale formula bisogna scegliere?

  • Formula 0: per i bambini prematuri.
  • Formula 1: una formulazione molto simile al latte materno da utilizzare dalla nascita fino ai sei mesi di vita.
  • Formula 2: dai sei mesi in poi.

Essendo più difficile da gestire rispetto a quello materno, è opportuno seguire precisi dosaggi e orari prefissati per le poppate: in questo modo andrete a ridurre il rischio di disturbi intestinali nel neonato.

Fino al terzo mese di vita è preferibile stabilire sei poppate giornaliere (ogni tre ore e mezzo) che diventano cinque poppate intorno al quarto mese (una poppata ogni quattro ore). A partire dal periodo dello svezzamento (quinto-sesto mese) le poppate si riducono a quattro al giorno.

Man mano che cresce dunque, andiamo a ridurre la frequenza delle poppate ma contemporaneamente andremo ad aumentare le dosi di latte nei pasti:

  • Prima settimana di vita: si inizia con 10 ml per pasto che diventano 80 ml a fine settimana.
  • Primo mese: 100 m di latte a pasto.
  • Secondo mese: 120 ml di latte a pasto.
  • Terzo/quarto mese: 150 ml di latte a pasto.
  • Quinti/sesto mese: circa 200/250 ml di latte per ogni poppata.